Ultimi Giochi

Storia ed evoluzione delle slot machine

storia slot machine

Le slot machine online non sono sempre state così come lo conosciamo oggi, anzi a dire il vero sono invenzioni recenti, uscite qualche anno fa quando i primi casino online cominciarono a diffondersi come piattaforme autorizzate di gioco.

Prima delle slot machine online c’erano (e ci sono tutt’ora) le classiche macchinette da bar che tutti conosciamo: dei veri e propri totem che contengono il gioco in cui l’unica azione richiesta è quella di girare i rulli per allineare i simboli in maniera tale da ottenere una combinazione vincente.

liberty bell slotLe slot machine così come le conosciamo hanno avuto però origine nel 1897 quando Charles Fey inventò la prima slot machine meccanica a leva. Nonostante i dubbi iniziali la prima slot fu poi prodotta ufficialmente con il nome di Liberty Bell e poi da allora, negli anni, ha conosciuto gli sviluppi che ormai tutti conosciamo.

La sua slot machine aveva tre rulli ed su ogni rullo trovavano posto dieci simboli: ferri di cavallo, vanghe, diamanti, cuori e campane. Allineando tre campane si otteneva la vincita massima e ad esso era collegato il premio più alto considerato come jackpot. Proprio da questa combinazioni di simboli prese il nome la slot machine di Fey, chiamata appunto Liberty Bell. Dato l’esiguo numero di rulli e simboli, le combinazioni massime ottenibili erano 1.000 (10x10x10 = 1000). La vincita totale per tutte le combinazioni vincenti era di 750 monete, quindi il profitto della macchinetta era del 25 per cento. E ‘interessante notare inoltre che la tabella dei pagamenti illustrava bevande ed altri prodotti di consumo come premi, mentre in realtà la macchina effettivamente pagava in monete, ma ciò serviva per eludere le varie leggi sul gioco d’azzardo.

Con l’evoluzione successiva alle slot vennero aggiunti altri 10 simboli per rullo, cioè 20 simboli, che diventò uno standard in quanto attribuiva alla macchinetta un totale di 8.000 combinazioni possibili (20x20x20). Solo nel 1970 il numero è stato aumentato a 22, che diventò il numero massimo che può essere fisicamente apposto su un rullo. La combinazione massima aumentarono a 10.648, numero maggiore ma che non permetteva ancora un jackpot abbastanza alto considerando che la macchinetta doveva offrire anche vittorie più piccole. Per ovviare a questo problema, i produttori di slot provarono allora ad aumentare i rulli o cercare modi per aggiungere ulteriori simboli: la Makers Slot provò ad aggiungere altri 2 rulli, per un totale di 5, ma l’insuccesso avuto tra i giocatori non ne fece mai uno standard e l’idea fu accantonata ben presto.

Nel 1984 Telnaes Inge ricevette un brevetto per un dispositivo dal titolo “Apparecchi di gioco elettronici che utilizzano un generatore di numeri casuali per la selezione delle posizioni sui rulli.” La IGT acquistò il brevetto di Telnaes e da allora tutti i produttori di slot utilizzano ciò che è stata conosciuta come la mappatura Talneas che tra l’altro permise la creazione di ciò che chiamiamo oggi il rullo virtuale: infatti mentre un rullo fisico può avere 22 simboli e quindi 22 fermate sul rullo, un rullo virtuale può avere dalle 32 alle 256 fermate virtuali.

L’evoluzione tecnologica dell’ultimo decennio ha stravolto di molto le cose e facilitato quelli che prima erano problemi insormontabili: le nuove video slot hanno ormai rulli virtuali ed incorporano al loro interno giochi bonus in cui lo scenario di gioco cambia radicalmente.

La tecnologia attuale ha reso obsoleta la mappatura dei rulli oltrepassando quindi il limite delle 32 fermate fisiche su ogni rullo in quanto i produttori possono stabilire un qualsiasi numero di simboli virtuali su ogni rullo. Inoltre i tre rulli sembrano andati in pensione e la maggior parte dei nuovi giochi hanno ormai come standard i cinque rulli, ma allo stesso tempo in grado di pagare attraverso numerose linee di pagamento.

bobine slotE’ il giocatore infatti che decide con quante linee vuole giocare stabilendo la puntata al momento d’inizio della partita. In genere i simboli virtuali su ciascun rullo sono tra i 30 e 90 simboli. Una macchina con 50 simboli su ciascuno dei cinque rulli produrrebbero più di 312 milioni di combinazioni. (50x50x50x50x50 = 312.500.000) Questa è la ragione per cui le video slot sono oggi in grado di offrire jackpot enormi impensabili fino a qualche anno fa.

Dopo le slot machine da bar siamo passati poi nel nuovo millennio alle slot machine online, cioè le attuali slot machine che potete giocare in qualsiasi casino online.

Questo tipo di slot machine si differenziano non poco dalle antiche macchinette: hanno una grafica in alta definizione e trdimensionale, hanno decine o centinaia di linee di pagamento, giochi bonus e modalità speciali, ambientazioni a tema, jackpot collegati e tanto altro.

Tuttavia per i più nostalgici esistono ancora le slot machine online a singola linea: infatti sono proprio delle slot che pur sfruttando le recenti innovazioni tecniche, permettono di giocare con una singola linea e simboli classici come frutti, campanelle, scritte bar, 7.

Altra possibilità offerta solo dalle slot machine online è l’opportunità di poterle trovare anche gratis: a differenza delle slot machine da bar che potrete giocare solo inserendo le monete, per le slot machine online è possibile trovare le stesse ed identiche versioni in versione gratuita e che potrete usare per divertirvi senza pensieri oppure per scegliere la slot che fa al caso vostro.

Info

Nome Articolo
Storia Slot Machine
Descrizione
Storia ed evoluzione delle slot machine online
Autore
Publisher
Aamscasinoonline.net